Il McDonald’s del Vaticano non chiude: offrirà panini gratis ai barboni

Dopo tante polemiche da parte dei residenti, è arrivata la decisione: non chiude ma apre le porte ai clochard. Il McDonald’s di Borgo Pio, al centro di tante polemiche da parte dei residenti che vivono a due passi dal Vaticano, offrirà i suoi hamburger ai barboni che vivono nelle strade vicine alle Basilica di San Pietro. Accadrà ogni lunedì quando ai poveri verranno distribuiti dei cheeseburger, delle mele fresche tagliate e una bottiglietta d’acqua. La distribuzione dei pasti si terrà, grazie anche alla collaborazione con l’Elemosineria Apostolica, ogni lunedì dalle ore 13 (a partire da lunedì 16 gennaio 2017) nella zona di San Pietro e di via della Conciliazione dove vivono in strada i senza tetto. Saranno i volontari di Medicina Solidale a consegnare i pasti.

Un accordo che soddisfa i volontari ma anche il McDonald’s

«Sono veramente soddisfatta di questo accordo con McDonald’s – sottolinea Lucia Ercoli, direttore dell’associazione Medicina Solidale – che ha risposto prontamente al nostro appello per donare un pasto a chi vive in strada nella zona di san Pietro. Da tempo collaboriamo con l’Elemosineria Apostolica per garantire le visite mediche e le cure a queste persone. Con i pasti facciamo un salto di qualità fornendo alle tante donne e uomini che vivono in strada in questo quartiere anche la possibilità di un pasto che garantisca loro un congruo apporto di proteine e vitamine».

L’operazione solidale, in effetti, si avvale proprio della collaborazione tra l’associazione Medicina Solidale onlus e il ristorante McDonald’s di Borgo Pio per il sostegno alimentare delle persone senza fissa dimora che vivono nella zona di San Pietro. «Grazie alla disponibilità del punto vendita di McDonald’s di Borgo Pio e alla collaborazione dei volontari di Medicina Solidale – spiega Medicina Solidale – sono stati messi a disposizione oltre mille pasti che verranno distribuiti ai clochard presenti nelle strade vicine alla basilica papale».