Giorgia Meloni: «Il popolo si deve riprendere la sua sovranità»

Hanno risposto all’appello di Fratelli d’Italia in 25mila per chiedere a Mattarella di andare al voto il prima possibile. Giorgia Meloni è riuscita a riunire tutti i partiti del centrodestra come non si vedeva da tempo. Da Matteo Salvini a Giovanni Toti, da Renato Brunetta a Giulio Tremonti. Tutti uniti a una sola voce, per chiedere di ridare la voce agli italiani.

Italia sovrana, Meloni: “Se il Pd vuole si cambia la legge elettorale anche domani”

«Siamo qui per dire basta – ha detto la Meloni al popolo del centrodestra riunito a Roma – Non ci sono più scuse, vogliamo andare a votare. Noi vogliamo votare con la legge che c’è. Ora Renzi parla del Mattarellum… Vi rendere conto? Presidente Mattarella si accorge solo oggi che abbiamo una legge elettorale buona solo per la Camera? Il popolo si deve riprendere la sua sovranità». Dal palco di Piazza San Silvestro Meloni ha ribadito: «Se il Pd è disposto a far la legge elettorale la prossima settimana, io la voto».

Italia sovrana: con Meloni tutte le anime del centrodestra

Da piazza della Repubblica il corteo, guidato con la leader di Fratelli d’Italia da Ignazio La Russa e Fabio Rampelli, ha raggiunto dimensioni sorprendenti per gli stessi organizzatori. Come non è sfuggita l’eterogeneità dei suoi aderenti, in rappresentanza delle diverse anime del centrodestra. Da Mario Mauro a Gaetano Quagliariello, dal leghista Mario Borghezio al vicepresidente del Family Day, Simone Pillon. Tutti in piazza con un obiettivo comune, come ricorda la stessa Meloni prima di salutare la piazza. «Possiamo anche andare in ordine sparso e ci basta ma noi di Italia sovrana vogliamo vincere, vogliamo governare e quindi io chiedo a chi c’è oggi e a chi è interessato: chi ci vuole dare una mano? Chiedo a tutti di fare uno sforzo – ha concluso la leader di Fratelli d’Italia – di mettere insieme le proposte concrete, di fare un manifesto, di far le primarie».

Italia sovrana, la campagna continua sul web

Una posizione ribadita agli italiani che non erano in piazza, attraverso i Social network. «ItaliaSovrana  – ha scritto la Meloni sulla sua  bacheca Facebook – è la presa di coscienza di una rivoluzione. Chiediamo agli italiani il 40% per avere la maggioranza in Parlamento e rimettere al governo della Nazione gente che faccia gli interessi dell’Italia e degli italiani. Possiamo vincere: facciamo le primarie, troviamo un portabandiera e andiamo a riprenderci questa Nazione, che è stata costruita dai nostri padri con sacrificio e che non vogliamo regalare a nessuno. Mandiamo a casa Renzi e Gentiloni – conclude la leader di Fratelli d’Italia – e facciamo vincere l’Italia Sovrana #elezionisubito».