Germania, sospetti di terrorismo sul movimento “Cittadini del Reich”

Sono sospettati di aver pianificato spedizioni contro polizia, ebrei e richiedenti asilo. Per questo in Germania sette membri del movimento Cittadini del Reich e di gruppi dell’estrema destra sono stati oggetto di un’operazione della polizia, che ne ha perquisito uffici e appartamenti. 

I sospetti sui “Cittadini del Reich”

Secondo le forze di sicurezza tedesche, citate dall’agenzia di stampa Dpa, in particolare uno dei sospettati avrebbe fondato una organizzazione terroristica con l’obiettivo di organizzare gli attacchi contro obiettivi diversi. La fonte di polizia ha inoltre spiegato che il gruppo aveva già acquisito armi e munizioni, ma anche che non ci sono prove che avesse piani concreti per scagliare gli attacchi terroristici. 

Perquisiti 12 appartamenti

In totale, secondo quanto fatto sapere dall’ufficio del procuratore generale di Karlsuhe, la polizia ha perquisito 12 appartamenti e diversi altri siti associati ai sette sospetti in differenti Land del Paese. A ottobre un agente di polizia bavarese era morto per le ferite riportate in uno scontro a fuoco con un membro del movimento, che non riconosce lo Stato tedesco. La sparatoria era avvenuta durante un blitz delle forze di sicurezza nel suo appartamento per confiscarne la collezione di armi.