Genova, omicidio in un panificio: un ivoriano ucciso dal titolare albanese

Prima una lite per motivi economici legati al lavoro. Poi l’omicidio. Un 25enne di origini ivoriane è stato ucciso all’alba a Genova. L’omicidio è avvenuto all’interno di un panificio di corso Buenos Aires, nel centro città. A colpire il giovane, che lavorava nella panetteria “Il
Granaio”, il titolare dell’esercizio commerciale.

Omicidio a Genova, arrestato il titolare del panificio

Il 34enne di origini albanesi ha sferrato al dipendente diverse coltellate al torace. Il giovane ivoriano ha provato a difendersi, ma il panettiere lo ha colpito ancora, anche con un cacciavite. La vittima, che lavorava per l’uomo, si trovava in Italia dal 2013. L’omicida, nato in Albania e da tempo residente a Genova, è stato arrestato.

Genova, inutili i soccorsi 

È stato lo stesso titolare del panificio ad avvertire il 113. «Ho accoltellato un uomo nel mio negozio di corso Buenos Aires», ha detto telefonando alla polizia.  Sul posto sono arrivati immediatamente l’ambulanza e i poliziotti. Ma per il ragazzo non c’era più nulla da fare all’arrivo dei soccorsi. Il panettiere è stato arrestato dalla polizia e si trova a disposizione degli inquirenti. Dopo un primo lungo interrogatorio verrà ascoltato ancora nelle prossime ore. All’interno del negozio anche la polizia scientifica per i rilievi del caso.