Forza Nuova in piazza a Milano. Il leader Fiore: “No ad accordi con M5s”

“Noi siamo aperti a tutti, ma non capiamo come il centrodestra nuovamente a guida Berlusconi possa rappresentare lo scontento degli italiani. Quella è un’epoca che deve assolutamente finire”. Lo ha detto il leader di Forza Nuova Roberto
Fiore a margine del presidio in corso a Milano.  Fiore spiega che “se deve nascere un polo identitario, Forza Nuova con le sue idee deve essere al centro”. Quindi si dice possibilista circa eventuali contatti con Fdi e Lega Nord, mentre chiude totalmente a ipotesi di accordi con il M5s: “Su temi come l’immigrazione sono equivoci – dice -. In più noi facciamo riferimento a un quadro di valori cristiani che non appartengono certo al M5s”.

Forza Nuova ha effettuato un presidio per la sovranità

Ha preso il via regolarmente nel pomeriggio il presidio organizzato da Forza Nuova a Milano, all’Arco della Pace, per riaffermare la Sovranità in Piazza. Circa duecento, secondo la Digos, i partecipanti arrivati da una via laterale sventolando le bandiere nere e gridando slogan a favore di “patria, famiglia e tradizione” e di un'”Europa cristiana, mai musulmana”. Slogan anche contro i governi di sinistra: “Monti, Letta, Renzi e Gentiloni – gridano gli attivisti di Fn – nessuno vi ha votato, fuori dai coglioni”. “Forza Nuova è senza finanziamenti pubblici da più di vent’anni – sottolinea ancora nel suo comizio il leader Roberto Fiore -. Senza protezione di poteri occulti, ma solo con la forza dei suoi militanti, sta portando avanti idee che stanno crescendo e questo fa paura”. Per Fiore “il grande accorso di popolo al quale stiamo assistendo dà la dimostrazione che le nostre idee in questo momento sono sentite dalla maggioranza silenziosa degli italiani come le idee che possono veramente cambiare qualcosa”.