Fiocco rosa per AstroSamantha: è diventata mamma di Kelsey Amal

È nata a Colonia ed è stata chiamata Kelsey Amal la bimba data alla luce da Samantha Cristoforetti. Il fiocco rosa per la prima donna astronauta italiana dell’Esa è arrivato a novembre, ma la notizia è trapelata solo in queste ore. A confermarla sono stati i colleghi dell’Agenzia spaziale europea, rivolgendo gli auguri ad AstroSamantha.

Ad AstroSamantha gli auguri dell’Agenzia spaziale

«Facciamo i migliori auguri a Samantha per la bimba e per il nuovo anno», ha detto il portavoce dell’Esa, Franco Bonacina, contattato dall’agenzia di stampa AdnKronos. L’Esa in questi mesi ha fatto scudo intorno alla privacy di Cristoforetti e ha continuato a farlo anche in questo frangente, limitandosi, appunto, agli auguri e alla conferma della notizia già trapelata, senza aggiungere ulteriori dettagli. La stessa notizia della gravidanza era stata tenuta segreta fino quasi allo scadere del termine: è stata resa nota solo a settembre, quando a rivelare di essere in dolce attesa era stata la stessa astronauta. 

Una mamma davvero speciale

Prima donna astronauta a toccare il record dei 200 giorni di permanenza nello spazio, Cristoforetti ha voluto dare alla figlia un doppio nome fortemente simbolico: in arabo Kelsey significa coraggiosa e Amal speranza. Nata il 26 aprile del 1977 a Milano, pilota militare dell’Aeronautica militare italiana con il grado di capitano, ingegnere, Cristoforetti è la prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea e ha portato in orbita la missione Futura dell’Agenzia spaziale italiana, partita a novembre del 2014 e terminata a maggio del 2015. AstroSamantha ha vissuto circa 199 giorni sulla Stazione Spaziale Internazionale ed è stata la prima donna ad aver trascorso così tanto tempo nello spazio in una sola missione.