Feste finite, parte la corsa a comprare altri panettoni, pandori e torroni

Quasi due italiani su tre (63%) acquistano quest’anno prodotti alimentari delle feste di fine anno offerti tradizionalmente in saldo. Al via la corsa ai panettoni, ai pandori, ai cotechini allo zampone. Ma anche al torrone e ad altre specialità. È quanto emerge da una indagine on line della Coldiretti. Si evidenzia che il 32% degli italiani si orienta sui dolci a prezzo scontato, il 10% su  zamponi e cotechini e il restante verso altri prodotti della tavola.

I panettoni “due per tre”

A conclusione delle festività di fine anno c’è infatti l’opportunità di  risparmiare sulla tavola. Alla base ci sono motivi esclusivamente commerciali che non influiscono in alcun modo sulle caratteristiche qualitative dei prodotti. Si tratta spesso – sottolinea la Coldiretti – di molti alimenti tipicamente natalizi che non possono essere conservati per il prossimo anno. Tra questi soprattutto pandori, panettoni, torroni, cotechini, zamponi, ma anche la frutta secca o gli spumanti. Le formule delle offerte sono diverse e vanno dall’uno per due al due per tre.

Fare attenzione alle date di scadenza

Possono essere offerti anche sconti rilevanti che arrivano al dimezzamento dei prezzi. Offerte di grande qualità per i prodotti artigianali sono disponibili nelle aziende agricole e nei mercati e nelle botteghe degli agricoltori di Campagna Amica aperti in molte città. Una opportunità per quanti non sono ancora completamente appagati dai menù delle feste di fine anno. È necessario tuttavia – consiglia la Coldiretti – fare attenzione alle date di scadenza obbligatoriamente indicate nelle confezioni per evitare di consumare prodotti scaduti.