Far west a Torino, guerra tra bande in strada. 2 feriti e un giallo da risolvere

Far west a Torino. Letteralmente. Una guerra tra bande – almeno, di questo sembra si sia trattato ma le informazioni sono ancora scarne e arrivano frammentarie– ha provocato il ferimento di due persone, una delle quali verserebbe in gravi condizioni – ieri sera a seguito di una lite montata in un breve arco di tempo e degenerata all’improvviso. Tutto è cominciato a  Giaveno, nel torinese, al termine di una lite tra due gruppi, sulle cui cause sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri, e si è concluso all’ospedale di Rivoli

Far west a Torino: guerra tra bande rivali in strada

In base a quanto trapelato dalle indagini in corso, quanto ricostruito fa pensare davvero a una inquietante scena da film, se non proprio da far west, di quelli che raccontano la guerra tra gang rivali in un qualunque sobborgo americano degradato e malfamato. Purtroppo però, nomn si è trattato di finzione cinematografica, ma di un’inquetante realtà che si ripete ormai all’ordine del giorno nelle nostre grandi città. Secondo un prima descrizione dei fatti, dunque, tre persone, a bordo di due autovetture, dapprima hanno investito un uomo di 41 anni procurandogli alcune lesioni alle gambe, per le quali è tuttora ricoverato all’ospedale di Rivoli in codice giallo, poi hanno colpito alla fronte, inizialmente si pensava con una sbarra, con un colpo di pistola un 46enne ricoverato, in pericolo di vita, in ospedale a Torino.

Un ferito in pericolo di vita ricoverato in ospedale a Torino

E non è ancora tutto: prima di fuggire con due auto, gli aggressori hanno sparato alcuni colpi di pistola in aria: una sorta di allarmante avvertimento, una specie di firma apposta in calce a quello che è uno degli episodi più violenti dell’ultimo periodo registrato nel capoluogo piemontese. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri di Rivoli e del nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino, sperando che i due protagonisti della vicenda attualmente ricoverati arrivino a rivelare significativi risvolti della questione al momento dai contorni ancora troppo oscuri..