Erdogan: «Voglio incontrare Trump per migliorare i rapporti con gli Usa»

Stati Uniti e Turchia devono agire al più presto per rilanciare le loro relazioni nel quadro di un’intesa strategica. Lo ha sottolineato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, che ha espresso l’auspicio di incontrare presto il suo omologo, Donald Trump.

Erdogan: dobbiamo rinsaldare i nostri rapporti

«Il mio desiderio è di incontrare Trump quanto prima. In cima alle questioni che solleveremo, quando ci incontreremo, ci sarà la valutazione delle relazioni Turchia-Usa nel quadro di un concetto strategico. I nostri legami strategici stanno andando avanti in modo sano ora? No. Dovremmo farli funzionare bene», ha dichiarato Erdogan, parlando con i giornalisti di ritorno dalla sua missione in Africa.

«Nella lotta all’Isis fino ad oggi non siamo stati aiutati»

Durante il colloquio, ha riferito il sito del quotidiano Hurriyet, il presidente turco ha toccato diversi punti, tra cui la lotta al terrorismo e in particolare contro il sedicente Stato islamico (Is), sottolineando che la coalizione internazionale a guida Usa non ha ancora fornito ad Ankara il sostegno richiesto. Sulla crisi siriana, Erdogan ha sottolineato che l’incontro che si è
svolto nei giorni scorsi ad Astana, con la mediazione di Turchia, Russia e Iran, ha segnato l’inizio di un processo politico “positivo” mirato a trovare una soluzione al conflitto che si trascina ormai da quasi sei anni. Erdogan ha quindi confermato che il mese prossimo
incontrerà il presidente russo, Vladimir Putin.