Neve, allarme dell’Anas: «Non mettetevi in viaggio». Morto un clochard a Firenze

Il maltempo imperversa sul molte regioni italiane ma ciò che preoccupa di più, al di là della necessità di trovare un riparo ai clochard (oggi un’altra vittima a Firenze) è la viabilità sulle strade nelle quali è difficile assistere gli automobilisti quando l’asfalto gela o viene occupato dai fiocchi di neve. Ecco perché l’Anas, con una nota, ha sconsigliato vivamente di mettersi in viaggio nelle regioni interessate da temperature polari: Puglia, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Sicilia Nord-Est. La Sala Operativa Nazionale di Anas continua in queste ore a ricevere telefonate di clienti che hanno iniziato il viaggio, anche nelle aree interessate dalle avversità meteo, senza montare le catene da neve o senza disporre di gomme antineve. L’Anas ricorda che è d’obbligo l’uso delle catene o di pneumatici antineve: il mancato rispetto è causa di pericoli e difficoltà della viabilità per sé stessi e gli altri mezzi.

Neve e gelo lungo la dorsale adriatica

Le precipitazioni nevose interessano in modo particolare l’intera dorsale adriatica, anche a quote basse, e stanno determinando la declatoria del codice rosso per la autostrada A14 nel tratto compreso tra Valvibrata e Termoli, con accumulo dei mezzi pesanti tra Loreto e Civitanova Marche, e nel tratto compreso tra Trani e Taranto, per la autostrada A25 nel tratto compreso tra Sulmona ed innesto A/14. Ma grossi problemi si registrano anche in Sicilia: la autostrada A18 risulta chiusa nel tratto compreso tra Acireale e Giarre, per incidente al Km 61 in direzione Messina, con deviazione del traffico lungo la S.S. 114. Continuano, pertanto, i filtraggi ai caselli autostradali intermedi da parte delle forze di polizia per evitare l’afflusso dei mezzi pesanti e di tutti i restanti veicoli sprovvisti dei dispositivi idonei alla circolazione sul manto stradale innevato. Tutti i mezzi operativi sono in azione da giovedì senza sosta per pulire il manto stradale.

Rinviata una partita di calcio

La gara tra Pescara e Fiorentina, partita della 19esima giornata del campionato di serie A, è stata rinviata per neve. “La preoccupazione maggiore non arriva dal terreno di gioco ma dal ghiaccio presente sugli spalti e la viabilità fortemente compromessa. Inoltre notizia recente parla di una chiusura autostradale per mezzi pesanti, e considerando che da Firenze erano previsti 9 pullman di tifosi ospiti ai quali si aggiungono 2 pullman da Vicenza per festeggiare i 40 anni di gemellaggio tra tifoserie, oltre i tanti abbonati Pescara Calcio residenti fuori Città, l’asticella di pericolo non può che salire in maniera vertiginosa”, spiega il Pescara sul proprio sito.

Ordinanza del prefetto in Puglia

Anche il Prefetto di Bari ha emanato una ordinanza con la quale viene vieta la circolazione a tutti i mezzi pesanti, senza catene o pneumatici da neve, su tutte le strade statali e provinciali fino a cessate esigenze. È inoltre interdetta la circolazione dei mezzi privati sulle seguenti strade statali anche se muniti di pneumatici da neve o catene: SS. 96 nel tratto Altamura- Palo del Colle, SS 100 nel tratto Sammichele di Bari- Gioia del Colle, S.P. 18, S.P. 235 e S.P 236 nel tratto Cassano Murge- Jesce, fino a cessate esigenze. Il Prefetto di Potenza ha emanato una ordinanza con la quale si decreta il divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, per i veicoli commerciali con massa a pieno carico superiore alle 7.5t  fino alle 24 d stanotte, sabato 7 gennaio. Analogo provvedimento è stato adottato dal Prefetto di Matera che ha disposto il divieto di circolazione per i veicoli per trasporto di cose, aventi massa complessiva massima autorizzata superiore alle 7.5t, da ieri fino alle 24 di sabato, relativamente alle seguenti arterie viarie: S.S. 407 Scalo Grassano, tratto km 42/km 25; S.S. 7 direzione Taranto; S.S. 7 raccordo Basentana; S.S. 655 sino al confine Potenza; S.S. 99 limite provincia di Bari; S.P. 3 tratto Km 0/Km 10: S.P. 1 Miglionico – Tre Cancelli; S.P. 271 per Santeramo in Colle; S.P. 78 Matera/Ginosa – Telespazio; S.P. 6 Matera/Gravina – Picciano; S.P. 8 Matera/Grassano. Simili ordinanze sono in vigore nel territorio della Prefettura di Campobasso e Isernia con divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, per i mezzi aventi massa complessiva massima autorizzata superiore alle 7.5t fino alle ore 09 di domenica 8 gennaio.

Nevicaanhe a Bari

E’ arrivata perfino a Bari la neve, che da ieri pomeriggio è caduta copiosa e ininterrotta per diverse ore su diverse aree della provincia e di quelle di Foggia e della Bat. Bloccata la statale 96 Bari-Matera dove alcuni mezzi si erano bloccati e messi di traverso. Sull’Alta Murgia barese c’è stata una nevicata di notevoli quantità. ”Nonostante i piani predisposti per affrontare l’emergenza- dice una fonte della locale provincia –  la situazione è ingestibile e molto critica. Addirittura sono rimasti bloccati gli stessi mezzi spazzaneve. Le chiamate sono tantissime”.