È morta a 106 anni Brunhilde Pomsel, l’ex segretaria di Goebbels

È morta a 106 anni Brunhilde Pomsel, ex segretaria del ministro della Propaganda nazista, Joseph Goebbels. Ne ha dato notizia il regista Christian Krones, autore del documentario Una vita tedesca, nella quale la donna raccontava la sua storia ed i suoi anni al servizio di uno degli uomini più vicini ad Adolf Hitler, artefice della campagna di “arianizzazione” della Germania, e negava di essere a conoscenza dei piani di sterminio di massa degli ebrei.

Brunhilde Pomsel negava di essere a conoscenza dello sterminio

«Non sapevamo nulla di quello che succedeva, tutto era tenuto nascosto e per questo motivo ha funzionato», aveva sostenuto Brunhilde Pomsel che, prima di lavorare come segretaria e stenografa per Goebbels, da lei definito simpatico ma al tempo stesso arrogante, aveva lavorato per un avvocato ebreo. La donna, secondo Krones, è morta il 27 gennaio, giorno in cui si celebra il giorno della memoria per ricordare le vittime dell’Olocausto.