Duplice attentato talebano nella Kabul “pacificata”, decine di morti

Nell’Afghanistan “pacificato” dalle forze della coalizione internazionale si continua a morire come in zona di guerra. Due forti esplosioni hanno colpito il centro della capitale afghana Kabul nei pressi del Parlamento. Si parla di decine di vittime, 28 secondo le autorità afghane, 70 secondo i talebani. Anche il capo della polizia di Kabul sarebbe tra le vittime, secondo fonti non confermati, mentre un membro del parlamento afghano sarebbe rimasto ferito. Secondo la tv afghana Tolo un attentatore suicida che è entrato in azione nei pressi degli uffici del Parlamento e poco dopo è esplosa un’autobomba. L’agenzia di stampa Dpa parla invece di un duplice attacco suicida.

Le bombe esplose vicino al parlamento di Kabul

I Talebani hanno rivendicato l’attacco. “Una Toyota 4Runner imbottita di esplosivo è esplosa nei pressi del Parlamento”, ha detto Ahamd Wali Saboori, capo della polizia nel settimo distretto di Kabul, citato dalla Dpa. Saboori ha aggiunto che una seconda autobomba è esplosa mentre le forze di sicurezza cercavano di raggiungere il luogo della prima esplosione. “Ci sono vittime, ma non abbiamo un bilancio preciso”, ha proseguito. Le autorità di Kabul intanto stanno pensando di creare una zona di sicurezza al confine pakistano, poiché le autorità di questo Paese, secondo Kabul, hanno sempre offerto, e continuano a farlo, riparo e assistenza ai terroristi islamici talebani che da anni insanguinano l’Afghanistan.