Dalla “Pantera Rosa” a “007”, in vendita le case dei film. Ecco quali

Dal cinema alla realtà, dal set all’agenzia immobiliare: in vendita, dall’Emilia Romagna alla Toscana, da Cortina d’Ampezzo a Terracina, le case – magioni, ville, semplici appartamenti – che hanno ospitato le sequenze di alcune dei più famosi film della storia del cinema. E allora, dalla villa che ha fatto da sfondo ad alcune delle disavventure comiche vissute da Peter Sellers nelle esilaranti vesti dell’Isopettore Clouseau a caccia della Pantera Rosa, fino al palazzetto che ha visto confrontarsi – tra passioni e ideali, vita e storia – la mitica coppia Mastroianni-Loren, protagonisti di Una giornata particolare, sono diverse le leggendarie location ora in vendita, catapultate dalla dimensione della memoria cinematografica alla più quotidiana – e prosaica – realtà commerciale. Vediamo allora in rapida sintesi, annunciate da Immobiliare.it, sul cui portale sono immesse alla voce “residenze dei film”, quali sono.

In vendita in tutta Italia le case che hanno fatto da set 

1) Sulle montagne attorno a Cortina d’Ampezzo è in vendita, con prezzo riservato, la villa dove furono girate ben due pellicole famosissime: nel 1963 La Pantera Rosa con David Niven e Peter Sellers e, nel 1981, 007 – Solo per i tuoi occhi, una delle puntate di celluloide della mitica saga di spionaggio in cui a vestire i panni dell’agente segreto di Sua Maestà era Roger Moore, mentre il ruolo della Bond girl, fra le cime bellunesi, fu affidato alla splendida Carole Bouquet. 

2) Spostandoci invece nella capitale,  dsalta allocchio l’annuncio di un altro palazzetto indipendente, oggi accatastato come immobile commerciale – ma facilmente convertibile in villa privata – dove furono girati due titoli che – tra polemiche e consensi – hanno comunque scritto due importanti capitoli della nostra storia del cinema: nel 1977 Ettore Scola lo scelse come set di Una giornata particolare e, nel 1995, tra quelle stesse mura fu ambientato il Romanzo di un giovane povero, interpretato dall’indimenticabile Alberto Sordi: prezzo richiesto 4.100.000 euro.

3) Non lontano da Roma, in provincia di Latina, a Terracina è in vendita la casa dove Carlo Verdone nel 1998 girò alcune scene del film Gallo Cedrone, pellicola in cui il regista e attore romano interpretava anche la parte di un agente immobiliare dalla discutibile integrità professionale. Per comprare questa splendida proprietà che guarda, da un lato il golfo di Gaeta, e dall’altro il Parco nazionale del Circeo, servono 3.000.000 di euro.

4) Dal Lazio all’Emilia Romagna, e più precisamente a Cesenatico, per acquistare la villa che è stata set di una pellicola più recente, il film televisivo Il Pirata Marco Pantani – girata nel 2007 e che ripercorreva la vita dello sfortunato campione del ciclismo italiano morto in circostanze mai del tutto chiarite – il prezzo richiesto è di 890.000 euro. Occorrono invece 960.000 euro per diventare i nuovi proprietari dell’appartamento di via Milano 13, a Torino, dove sono stati girati sia Bianca come il latte, rossa come il sangue, film con Luca Argentero del 2013, sia La verità, vi spiego, sull’amore, film con Ambra Angiolini, Giuliana De Sio e Carolina Crescentini, che sarà nelle sale dal prossimo aprile.

5) A Firenze, invece, è in vendita per 2.200.000 euro un castello di origine medievale che non solo fu residenza di Papa Leone X, ma anche set di numerose, e non specificate, pellicole cinematografiche del dopoguerra. Piccolo alone di mistero anche per il trilocale nel quartiere romano Garbatella: il proprietario dell’immobile, proposto in affitto per 1.220 euro al mese, nella descrizione dell’appartamento afferma che il condominio in cui si trova la casa è stato «location per film importanti», ma quali siano le pellicole in questione non viene detto. Molto esplicito, al contrario, il collegamento cinematografico dell’ultimo annuncio di questa carrellata. Nel 2014 il film Le Meraviglie, firmato da Alice Rohrwacher, titolo che sim è anche aggiudicato il Grand Prix speciale della giuria al Festival di Cannes, si è avvalso dei paesaggi che fanno da sfondo alla storia che sono principalmente quelli della Toscana, in cui la stessa regista è nata, ma a condividere il nome con la fortunata pellicola è soprattutto il casale di Acquapendente, in provincia di Viterbo, adesso in vendita ad un «prezzo riservato». Mistero sul prezzo, ma espliciti i riferimenti indirizzati a fugare qualunque dubbio sulla veridicità della connessione con il film premiato sulla Croisette: l’annuncio, infatti, mostra anche le immagini della troupe durante le riprese.