Ciro Ferrara assaggia vermi e api in Cina, poi canta ‘O sole mio (video)

Il video spopola sui social. Ma in pochi hanno provato ad imitarlo, a quanto pare. Il napoletanissimo Ciro Ferrara, da poco diventato allenatore della squadra di calcio Wuhan Zall, si sta adattando alle abitudini culinarie cinesi. Che ovviamente non sono le pizze margherita e gli gnocchi alla sorrentina. In questo video al ristorante l’ex calciatore di Napoli e Juventus è intento a mangiare vermi e api, cibi certamente non mediterranei. Ma la napoletanità non tarda a riemergere quando decide di dedicare ‘O Sole Mio alla cameriera del ristorante, fra gli applausi e il divertimento dei presenti. A quanto pare i vermi sarebbero molto proteici e rappresentano un “must” della cucina asiatica, così come le api fritte ai vermi nel bambù. 

La carriera di Ciro Ferrara

Cresciuto nelle giovanili del Napoli, poi approdato in prima squadra, Ciro Ferrara, nel ’91, dopo l’addio di Maradona, divenne capitano, fascia che conquistò quando Maradona era al Napoli e rifiutò perché riteneva Diego il vero capitano della squadra; e vinse il primo scudetto e la Coppa Italia nella stagione 1986-1987, poi due secondi posti consecutivi in Serie A ed uno scudetto, nel 1989-1990 ed una Supercoppa Italiana nel 1990 contro la Juventus. In dieci stagioni vestì la maglia azzurra 323 volte: 247 presenze in Serie A e 12 gol, 47 in Coppa Italia con due segnature e una in Supercoppa italiana, 28 presenze nelle coppe europee e un gol. Nell’estate del 1994 va alla Juventus, al primo anno vince lo scudetto, il terzo della sua carriera. L’anno successivo vinse dopo i rigori la Champions League allo Stadio Olimpico contro l’Ajax di van Gaal realizzando il primo rigore per la Juventus. Con la maglia bianconera ha giocato in totale 358 incontri.