Bullismo, spegneva le cicche sul braccio del compagno disabile

Gli spegneva la sigaretta sul braccio approfittando del fatto che il compagno di classe torturato era disabile. Un altro brutale episodio di bullismo in una scuola di Bassano, riferito dal Giornale di Vicenza. Il ragazzino disabile, un minore, è stato curato al pronto soccorso e contro il suo persecutore la scuola ha comminato sanzioni gravi. 

Donazzan: è emergenza educativa

Parla di “emergenza educativa” adesso l’assessore del Veneto all’Istruzione Elena Donazzan. “Non vi è altra espressione per definire la situazione che incombe nelle nostre scuole. Invece di parlare di educazione sessuale e gender, credo che a scuola si debba parlare di educazione sentimentale e rispetto del prossimo. Se davvero questo ragazzo pensa sia una normale abitudine quella di spegnere una sigaretta sul braccio di un compagno, per giunta disabile, il problema non è grave, è gravissimo”.

Per Donazzan “è necessario un cambio di rotta nelle nostre scuole, segnali autentici di fermezza, rigore e disciplina. Vera educazione è non farla passare liscia a chi si macchia di certi gravi episodi di bullismo”.