Brasile: trovata morta carbonizzata Loalwa, la regina della Lambada

La cantante brasiliana Loalwa Braz Vieira interprete della “Lambada”, la hit che alla fine degli anni  Ottanta scalò le classifiche internazionali, è stata trovata morta carbonizzata nella sua auto a Saquerema, nello stato di Rio De Janeiro. Lo riferiscono, citando la polizia locale, i media brasiliani secondo i quali la vettura era posteggiata non lontano da casa sua.  Secondo il sito web di notizie G1, nella notte era stata segnalata nei pressi dell’abitazione la presenza di due uomini armati, ma è ancora prematuro stabilire se questa sia collegata con la morte dell’artista.

Classe 1953, Loalwa Braz Vieira è cresciuta in una famiglia di  musicisti e ha studiato pianoforte dall’età di quattro anni, iniziando la sua carriera di cantante a soli 12 anni. Nel 1989 si unisce al  gruppo franco-brasiliano Koama, di cui fa parte fino al 1999,  diventando celebre con la “Lambada”, il brano estratto dall’album  Worldbeat che divenne un successo mondiale ed è ancora oggi una delle  canzoni in lingua portoghese più conosciute al mondo. Il tormentone estivo del 1989 era accompagnato da una danza di coppia, chiamata anch’essa Lambada e in Italia fu presentata con gran successo al Festivalbar 1989.