Blitz antidroga nella Roma “bene”, arrestati 4 spacciatori di una family-band

Blitz antidroga a Roma. Con il coordinamento dalla Procura della Repubblica di Roma, si è conclusa con l’applicazione di misure cautelari e sequestri l’operazione antidroga denominata Family Business‘, iniziata lo scorso anno dagli agenti della Polizia del commissariato Monteverde (che già aveva portato nel febbraio 2016 all’arresto di 4 persone e al sequestro di un ingente quantitativo di droga, armi e denaro contante).

Blitz antidroga a Roma, 4 arresti

All’epoca, dopo una complessa attività di polizia giudiziaria, fu individuata una banda composta da due uomini e due donne, tra cui anche madre e figlio, che gestiva una grossa attività di spaccio di droga nei quartieri Monteverde e Magliana. Le indagini antidroga non si sono mai interrotte e hanno permesso agli investigatori dello stesso commissariato, di interrompere l’illegale attività dello spaccio di sostanze stupefacenti che proseguiva con diverse metodologie. Uno dei 4 arrestati, A.T. romano di 42 anni, stava scontando la condanna agli arresti domiciliari da dove, però, continuava a spacciare avvalendosi di altri 3 nuovi collaboratori. Si faceva rifornire di droga, per poi ricevere presso l’abitazione i clienti a cui vendeva le dosi di cocaina. Tre nuovi complici, individuati attraverso pedinamenti e tramite intercettazioni telefoniche, sono stati trovati in possesso a vario titolo di armi, droga e denaro contante provento dell’illegale attività. A casa di B.C., romano di 43 anni, sono stati trovati 300 grammi di cocaina e 300 colpi di pistola, nell’abitazione di T.H.L., brasiliano  di 29 anni, trovate invece diverse dosi di hashish e cocaina già confezionate oltre alla somma di 1.000 euro in contanti, provento illecito. Fermato anche G.G., romano di 21 anni, il terzo complice. I quattro arrestati devono rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.