Berlusconi, continua l’accanimento giudiziario: nuove accuse per il caso Ruby

Nuova iscrizione nel registro degli indagati della Procura di Milano per Silvio Berlusconi. L’ipotesi d’accusa è di corruzione in atti giudiziari per alcune consegne di denaro in contanti, attraverso il ragioniere Giuseppe Spinelli, avvenute fino a pochi mesi fa. L’iscrizione riguarda uno dei filoni del cosiddetto Ruby ter. La notizia, anticipata dal sito de la Repubblica, è stata confermata negli ambienti giudiziari milanesi. La presunta corruzione riguarderebbe quattro ragazze: Elisa Toti, Aris Espinosa, Miriam Loddo e Giovanna Rigato. Si tratta di un filone del procedimento Ruby ter.

Chi sono le quattro ragazze delle cene di Berlusconi

Secondo gli inquirenti Spinelli avrebbe consegnato alle ragazze cifre che variano dai duemila ai tremila mila euro. Versamenti in contanti che sarebbero stati effettuati fino allo scorso novembre. In sede di udienza preliminare del Ruby ter, nei mesi scorsi, le posizioni di Elisa Toti e Aris Espinosa erano state trasmesse dal gup per competenza territoriale a Monza, quella dell’ex meteorica” Miriam Loddo a Pescara e quella dell’ex protagonista del Grande Fratello, Giovanna Rigato, a Treviso. Ora i pm hanno già chiesto o stanno per chiedere alle tre Procure la restituzione degli atti, perché con gli ultimi versamenti corruttivi che sarebbero stati effettuati a Milano la competenza si radicherebbe nuovamente nel capoluogo lombardo.

Miriam Loddo

Miriam Loddo

Elisa Toti

Elisa Toti

Giovanna Rigato

Giovanna Rigato

Aris Espinosa

Aris Espinosa