Anche la Boldrini contro Trump. Salvini: «Allora vuol dire che è bravo…»

Ci mancava solo lei, Laura Boldrini, nella lista di grandi personalità unite nel coro contro Donald Trump. Nessuna ne sentiva l’esigenza ma anche la voce della presidente della Camera s’è levata alta e indignata contro i provvedimenti sull’immigrazione e il blocco dei rifugiati. «L’Europa può avere un ruolo solo se sta insieme. Al prossimo G7 a Taormina, al quale andrà anche il presidente Trump, i leader europei devono far capire all’amministrazione Usa che questo atteggiamento di sfida e sprezzante, può danneggiare tutti», ha detto la Boldrini, intervenuta a Radio Anch’io su Radio Raiuno.«L’Eurora – ha aggiunto – deve dire con chiarezza agli Usa che non si proteggono i cittadini dal terrorismo, dando ai terroristi nuove occasioni per poter entrare in azione. Questo atteggiamento è il più deleterio. Così i cittadini americani e occidentali in genere, sono più esposti a ulteriori pericoli». 

La replica di Salvini alla Boldrini:
«Allora vuol dire che è Trump è bravo…»

«Se la presidenta Boldrini è preoccupata per quel che fa Trump e invoca apertura e accoglienza, vuol dire che Donald sta lavorando bene», ha commentato su Twitter il segretario della Lega Salvini, replicando all’invito della presidente della Camera a reagire alle decisioni di Donald Trump negli Usa.

Anche il Pd schierato
tutto contro Trump

In una nota congiunta i vicesegretari del Pd, Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini si sono espressi a loro volta contro Donald Trump: «Condividiamo lo sconcerto e l’indignazione per le decisioni che l’amministrazione Usa sta assumendo nei confronti dei rifugiati. Riaffermiamo con forza i valori dell’Italia e dell’Europa, sicurezza, inclusione e solidarietà che sono fondamento per un mondo più giusto e senza discriminazioni».