Alla Casa Bianca vuoto l’ufficio della first lady: Melania resta a New York

Michelle Obama è ormai andata via, ma la East wing della Casa Bianca, dove si trovano gli uffici della first lady, rischia di rimanere vuota. La moglie del presidente eletto, Melania Trump ha già annunciato infatti che rimarrà a New York per far finire la scuola al figlio, mentre non è chiaro il ruolo che ricoprirà la figlia di primo letto, Ivanka. E al momento non c’è stata nessuna nomina per lo staff della first lady, che normalmente comprende una ventina di persone, fra cui l’indispensabile “social secretary” per gli eventi mondani.

Il ruolo della first lady

Per quanto non codificato, il ruolo di first lady comprende una serie di doveri come padrona di casa in occasione di cene di stato ed altri eventi ufficiali, patrona di buone cause e rappresentante degli Stati Uniti in alcune missioni all’estero. Già incombe la tradizionale cena dei governatori di fine febbraio, che è un evento formale quasi come una cena di Stato e va organizzata per tempo. Al momento non è chiaro se Melania sarà presente accanto al marito Donald nelle occasioni ufficiali e le visite di Stato anche se parla diverse lingue straniere (inglese, sloveno, francese, serbo e tedesco). O se avrà quel ruolo di confidente che è stato di tante mogli di presidenti.

Ivanka in primo piano 

Quanto ad Ivanka, che ha partecipato all’incontro fra il padre e il primo ministro giapponese Abe, la portavoce della famiglia Trump ha specificato che “non avrà un ruolo nella East wing”. Tuttavia non intende affatto stare dietro le quinte. La first daughter ha già detto che sta pensando al modo “più appropriato e di maggior impatto” per servire il paese, frase che potrebbe indicare molte cose: dal ruolo apolitico e mediatico scelto da Michelle a quello della Hillary Clinton prima maniera, cui fu affidata la riforma sanitaria.

Un tramite per il ruolo pubblico di Ivanka potrebbe essere la sua amica Dina Powell, presidente della Goldman Sachs Foundation, che sarà consigliere del presidente Trump per le piccole imprese e l’imprenditoria femminile. E non va dimenticato il coinvolgimento del marito di Ivanka, Jared Kushner, che Trump vuole come inviato in Medio Oriente. Figlia e genero sono già ascoltati consiglieri del presidente eletto: accanto a Trump più che una first lady potrebbe esserci una first family.