Alemanno si toglie qualche sassolino dalla scarpa: «Piacevo più della Raggi»

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Il sondaggio governance poll del Sole 24 ore parla chiaro nella sua serie storica: oggi Virginia Raggi come Sindaco di Roma ha il 44% di gradimento dei cittadini romani. Il mio, nello stesso sondaggio, era del 56% nel 2008 ed è arrivato al 50% nel 2012. Per cui, in tutti i cinque anni del mio mandato, il gradimento dei romani è stato nettamente superiore a quello odierno di Virginia Raggi”, ha detto Gianni Alemanno (Azione nazionale). “Stesso paragone -aggiunge- si potrebbe fare per i due anni di Ignazio Marino, anche lui sceso sotto al 50% nella rilevazione del 2015. Gli stessi risultati si sono avuti dai sondaggi per l’Agenzia comunale per il controllo dei servizi pubblici e di Italia oggi”.

Al primo posto c’è il sindaco di Torino Chiara Appendino

“Questi dati spazzano via ogni retorica sui cinque anni della nostra gestione che è stata nettamente superiore a quella di coloro che mi sono succeduti e anche agli ultimi anni di Veltroni, in una condizione – conclude Alemanno – resa estremamente difficile dalla crisi economica cominciata nel 2008″. Il sondaggio annuale del giornale economico-finanziario vede al primo posto il sindaco di Torino Chiara Appendino, grillina, al secondo Dario Nardella, primo cittadino di Firenze, Pd e al terzo quello di Parma Federico Pizzarotti, dissidente grillino. Gli ultimi tre posti della classifica sono invece per il sindaco di Trapani, centrodestra, Vito Damiano, per il già citato primo cittadino della capitale Virginia Raggi e all’ultimo c’è Maria Rita Rossa, sindaco di centrosinistra di Alessandria.