Alemanno: da Azione Nazionale sì al congresso con la Destra di Storace

«Dopo un intenso e lungo dibattito, il Comitato promotore di Azione Nazionale ha ufficialmente approvato l’indizione del Congresso di unificazione con La Destra di Francesco Storace». Lo afferma Gianni Alemanno. «Tutti favorevoli con una sola astensione: credo che questo risultato dimostri la volontà di costruire una nuova destra sovranista che interpreti anche in Italia la critica alla globalizzazione che sta crescendo in ogni parte del mondo».

I simboli legati dalla scritta “Per il popolo sovranista”

Non a caso, aggiunge Alemanno, «Azione Nazionale e La Destra saranno caratterizzati fino al Congresso con i due simboli legati insieme dalla scritta “Per il polo sovranista”. Il congresso si terrà a Roma dal 17 al 19 febbraio all’Hotel Marriott e vedrà la partecipazione di oltre 1500 delegati eletti nelle assemblee congressuali regionali che si terranno nelle prossime settimane. Tra pochi giorni saranno presentate le tesi congressuali e un sondaggio web per definire il nome è il simbolo del nuovo partito. I due partiti saranno guidati fino al Congresso da una Segreteria unitaria di 35 dirigenti che sarà presentata anch’essa tra pochi giorni». La riunione è stata presieduta da Gianni Alemanno, Roberto Menia, Giuseppe Scopelliti e Salvatore Ronghi. Sono intervenuti tra gli altri Mimmo Nania, Domenico Benedetti Valentini, Franco Bevilacqua, Laura Allegrini, Claudio Barbaro, Marco Cerreto, Antonio Triolo, Antonio Tisci, Mario Ciampi, Gabriella Peluso, Alessandro Urzì, Giorgio Ciardi e Valentina Cardinali.