Al via la festa delle Donne del vino, sempre più protagoniste del settore

E il 4 marzo si brinda alle donne. Anzi, alle Donne deo Vino. Del resto si intitola proprio così l’evento diffuso in tutta Italia con appuntamenti nelle cantine, enoteche e ristoranti: ed è la prima Festa delle Donne del Vino. «È il primo evento nazionale dedicato alla cultura del vino al femminile e segna l’inizio della Festa della Donna 2017», ha annunciato la presidente delle Donne del Vino, Donatella Cinelli Colombini, precisando che verranno organizzate «decine di iniziative in ogni parte d’Italia, sul tema prescelto Donne vino e motori».

Le Donne del vino e la loro festa

Per la prima volta, allora, le consumatrici donne saranno ospiti d’onore di tantissimi eventi collegati fra loro a formare una grande festa della cultura enoica al femminile. Segno di un cambiamento nello stile di vita, nel consumo ma anche nella presa di coscienza del peso femminile negli acquisti enologici. È infatti il gentil sesso a comprare la maggior parte del nettare di Bacco. Un protagonismo femminile che riguarda anche la filiera produttiva: è donna il 35% della forza lavoro agricola, il 28% dei titolari delle imprese rurali e circa il 10% delle posizioni dirigenti. Sempre più donne al timone delle imprese, dunque, e sempre più donne capaci di scegliere e apprezzare le bottiglie migliori come dimostra la loro presenza nei corsi da sommelier dove hanno superato gli uomini. 

Un carnet ricco di appuntamenti

La Festa delle Donne del Vino è un evento diffuso, ha dunque una data, un tema e una comunicazione condivisa, ma ogni donna del vino ha organizzato in piena autonomia l’accoglienza delle wine lovers nel luogo in cui lavora: cantine, ristoranti, enoteche e persino agenzie e teatri. Ne è uscito un palinsesto ricco di suggestioni e curiosità con al centro bottiglie di vino di eccezionale qualità. Produttrici, enotecarie, ristoratrici, sommelier, giornaliste, esperte che fanno parte dell’Associazione Le Donne del Vino aspettano le wine lovers ma non solo loro: l’invito a partecipare alle feste è rivolto atutti i consumatori che vedono nel vino un elemento di cultura e socialità.