Addio al comico toscano Niki Giustini. Esordì con Conti e Panariello (VIDEO)

L’attore comico toscano Niki Giustini è morto all’ospedale Cisanello di Pisa dove era ricoverato dall’inizio del mese di dicembre in seguito a un malore. Giustini, che aveva 52 anni, aveva esordito nel 1989 con “Vernice fresca”, trasmissione toscana di successo in onda su Cinquestelle, condotta da Carlo Conti: il programma ha costituito il trampolino di lancio anche per altri famosi comici toscani del calibro di Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello.

Niki Giustini da Raffaella Carrà a Carlo Conti

Nella trasmissione tv Giustini iniziò la collaborazione con Graziano Salvadori con il quale si esibì spesso in coppia, realizzando gli sketch dei Fratelli Atto. Negli ultimi anni Giustini lavorava al programma di Canale 50 “Panni sporchi”, con Guido Genovesi. Dotato di una vena comica ed umoristica, Giustini era noto anche come imitatore. Nel 1990 partecipa alla trasmissione “Stasera mi butto” condotta da Gigi Sabani su Raiuno. Da “Stasera mi butto” vengono scelti 10 imitatori per lavorare nella trasmissione “Ricomincio da due” su Raidue condotta da Raffaella Carrà e tra di essi c’è Giustini. Tra le trasmissioni più note, quella del 1995 ad “Aria fresca” condotto da Carlo Conti su Telemontecarlo, dove è ancora in coppia con Salvadori. Sempre nel 1995 scrive e interpreta il film “Cannibali” per la regia di Massimiliano Iacono.

Niki Giustini nelle fiction Rai e con Pieraccioni

Giustini ha lavorato anche come attore per la tv (“Un posto tranquillo 2” con Lino Banfi) e in pellicole cinematografiche (“Incompreso” di Enrico Oldoini, “Gli amici del bar Margherita” di Pupi Avati e “Io & Marilyn” di Pieraccioni). Nel 2014 aveva anche esordito come scrittore di noir pubblicando il thriller “Il prescelto”, scritto a quattro mani con il giallista Andrea Gamannossi, per Felici Editore.