A Roma succede anche questo: rapinato un senegalese da tre africani

Dodici persone arrestate per furto. È il bilancio dei controlli anti borseggio effettuati nel weekend dai carabinieri del Comando provinciale di Roma, nei luoghi frequentati maggiormente da turisti e a bordo dei mezzi pubblici. Ma la notizia più eclatante e drammatica è che ad essere borseggiato da tre cittadini nord-africani, di 36, 40 e 43 anni, senza fissa dimora è stato un immigrato senegalese.

Rapinato a Roma un senegalese

Già noti alle forze dell’ordine, sorpresi in piazza dei Cinquecento, nei pressi dell’ingresso della Stazione Termini, i tre sono stati arrestati dopo aver rubato il portafogli ad un cittadino senegalese, che stava dormendo a terra. I carabinieri del Nucleo scalo Termini di Roma dopo l’arresto li hanno condotti in caserma mentre la refurtiva è stata riconsegnata. Un altro borseggio finito con un arresto è avvenuto alla fermata della metro Spagna, dove i Carabinieri della Stazione San Giovanni hanno arrestato due cittadini romeni, di 49 e 55 anni, già noti, che avevano poco prima rubato il cellulare ad un turista statunitense. La refurtiva è stata riconsegnata anche in questo caso.

Arresti nel centro storico

In piazza Mignanelli una coppia di romeni, di 28 e 30 anni, con precedenti, sono stati arrestati dai Carabinieri della
Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, per aver rubato il portafogli ad una turista giapponese. I due residenti in un hotel di via Marsala sono stati arrestati e la refurtiva recuperata è stata riconsegnata alla turista. Lontano dal centro storico, invece, a via Taranto, a bordo dell’autobus 85, i carabinieri del comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato un cittadino francese, ma residente a Roma da anni, di 54 anni, nullafacente e con precedenti penali, bloccato dopo aver alleggerito il portafogli a un anziano romano. L’uomo dopo l’arresto è stato portato in caserma la refurtiva riconsegnata alla vittima. 

Nomadi e immigrati i più “attivi”

All’interno della metropolitana linea ”A” invece, i carabinieri della Stazione Roma Nomentana sono riusciti a bloccare una nomade di 27 anni, conosciuta ai militari, proveniente dall’insediamento di Castel Romano, mentre tentava di rubare il portafogli ad un passeggero. Poco più tardi i carabinieri della Stazione Madonna del Riposo hanno bloccato due minori, nomadi domiciliati al Castel Romano, con diversi precedenti specifici, subito dopo aver borseggiato una turista francese.  Anche in questo caso la refurtiva è stata riconsegnata i due minori invece sono stati affidati al centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli. Infine alla fermata della metro Repubblica, i Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto hanno arrestato una nomade 16enne, senza fissa dimora e con precedenti specifici, bloccata dopo aver borseggiato il portafogli ad un turista francese. La giovane dopo l’arresto è stata condotto presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli il portafoglio è stato riconsegnato. Tutti gli arrestati sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.