Acque agitate tra Lega e FI. Salvini: «L’alleanza non ha più senso»

giovedì 19 gennaio 20:23 - di Mariano Folgori

Acque agitate tra la Lega e Forza Italia. «Nelle Regioni l’alleanza con Forza Italia ha senso. A livello nazionale, la musica è diversa. Preferisco avere  una linea più coerente, anche se sarà più difficile vincere. Amen”. Va all’attacco  Matteo Salvini ospite di  Otto e mezzo. Il leader della Lega argomenta la sua tesi facendo un confronto tra passato e presente: «Berlusconi di 20 anni fa ha cambiato il mondo, è stato geniale. Nella politica, nelle televisioni, nello sport. Oggi è diverso».

Le odierne asprezze tra Salvini e il leader di Forza Italia derivano come è noto dalla diversità di strategie sulla data delle elezioni e sulla scelta del sistema elettorale. La propensione in più occasioni manifestata dal Cav per il proporzionale ha ingenerato in Salvini il sospetto che FI punti a un accordo con il Pd dopo le elezioni. La stessa nomina di Tajani a presidente del Parlamento di Strasburgo, peraltro rudemente commentata dallo stesso Salvini, ha accentuato la diversità di vedute tra Lega e Forza Italia, con gli azzurri sempre più vicini ai moderati europei, a differenza del Carroccio, che, come è risaputo, è legato al Front National di Marine Le Pen e al cosiddetto “fronte populista”. 

Staremo a vedere come evolveranno i rapporti tra Salvini e Berlusconi nelle prossime settimane, anche alla luce della prossima pronuncia della Consulta sull’Italicum, che sarà decisiva nel dibattito sulla legge elettorale. L’allenza tra Lega e Forza Italia è d’altronde un’alleanza storica. E sembra difficile immaginare un divorzio. Al momento sembra rientrare tutto nella dialettica tra forze alleate. Questa dialettica  però si sta facendo sempre più aspira. 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *