Roma, Politi: «La Raggi pensa ai rom e ai vegani e dimentica famiglie e periferie»

È l’Aula Giulio Cesare ma sembra un ring. La discussione sul bilancio del Campidoglio è gravata dal caso Muraro e la “battaglia” tra PD e  M5S sfiora la rissa, con una buona serie di insulti e minacce tra Pietro Calabrese, grillino, e Orlando Corsetti, Pd. La scintilla per il caso Muraro è la punta di una situazione che definire desolante è dire poco per Roma. Il bilancio è disastroso, la Giunta Raggi non è in grado di governare la città, le periferie abbandonate e nessuna misura concreta viene posta in essere per il commercio e le famiglie. Scatta la fotografia di questa débacle cinquestelle Maurizio Politi, consigliere comunale di FdI e membro della commissione Bilancio.

«Il primo bilancio di previsione targato 5 stelle manifesta in maniera eclatante la mancanza di una visione complessiva della città. L’assenza di misure concrete per offrire un reale sostegno alle famiglie romane, attraverso l’applicazione del quoziente familiare per i nuclei con figli e la rimodulazione del tariffario comunale dopo i giganteschi aumenti previsti dall’amministrazione Marino, per gli accessi alle mense scolastiche e ai servizi riservati ai minori è stato disatteso». 

La Raggi pensa ai vegani e ai rom

Deficitari o inesistenti gli investimenti sulla promozione turistica, prosegue Politi: «Sul commercio nessuna misura strategica, gli esercizi di vicinato e i mercati rionali vengono lasciati completamente in balia degli eventi, schiacciati dalla concorrenza dei grandi centri commerciali. Nessun investimento sulle periferie e i gravi problemi di sicurezza che vivono molti territori della Capitale. Tagliati i fondi alla polizia locale, impedendo di fatto un reale contrasto all’abusivismo commerciale. Dalle dimissioni della Muraro, alla funivia, fino all’alimentazione vegana all’interno delle scuole, la maggioranza a 5 stelle sembra vivere in un mondo fatto esclusivamente di blog ed internet, salvo stanziare ulteriori 7 milioni di euro per l’integrazione di Rom, Sinti e Caminanti. Abbiamo presentato numerosi ordini del giorno qualificanti, che presenteremo – prosegue l’esponente di FdI – per ancorare questo bilancio alle esigenze reali della città, augurandoci che il sindaco Raggi e la sua maggioranza possano finalmente cominciare ad occuparsi delle esigenze dei romani.