Paul Gascoigne fa di nuovo scandalo: alcol, insulti razzisti e palpeggiamenti

Paul Gascoigne è nuovamente nei guai. Gazza, come è stato soprannominato, questa estate era stato pizzicato nudo e ubriaco in una strada a Londra. Ora l’ex campione del calcio inglese e idolo della Lazio è finito in ospedale. Ha una ferita alla testa dopo essere caduto dalle scale di un hotel londinese. Il 49enne ex calciatore, “molto ubriaco” secondo un testimone, avrebbe cominciato a rivolgere insulti razzisti e a lanciare soldi ai clienti dell’hotel. Un ragazzo lo avrebbe poi fatto cadere dalle scale. Prendendolo a calci, dopo che Gazza aveva insultato e schiaffeggiato un suo amico lanciandogli una banconota.

L’ex giocatore Gascoigne sputava e faceva commenti razzisti 

L’ex giocatore, da molto tempo alle prese con la dipendenza dall’alcol, è stato definito in un “triste stato”. «Sputava, faceva commenti razzisti e palpeggiava le donne», ha riferito il testimone su twitter. I responsabili dell’hotel per risolvere la situazione hanno chiesto l’intervento della polizia. Il portavoce di Paul Gascoigne, Terry Baker, ha confermato al Mirror che l’ex giocatore è stato portato in ospedale. «Non è stato arrestato, sta per essere dimesso e rimandato a casa», ha spiegato Baker. Secondo i media londinesi, Gascoigne era tornato in riabilitazione all’inizio di dicembre per tentare di uscire dalla dipendenza dell’alcol.