Maxi-sequestro di droga al largo della Puglia. Arrestati tre albanesi

Un maxi-sequestro di droga è stato compito dalle forze di polizia italiane, dopo aver intercettato un gommone sospetto sulla tratta Albania-Bari, uno dei corridoi più frequentati del traffico internazionale di stupefacenti verso l’Italia. Sul gommone viaggiava una tonnellata e mezzo di marijuana

Arrestati tre albanesi

Nel corso dell’operazione, condotta dai finanzieri del Roan di Bari, il reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza, sono stati arrestati tre albanesi. Il gommone, un potente modello oceanico, è stato individuato al largo di Mola di Bari, da dove stava guadagnando a forte velocità le coste italiane. 

A bordo una tonnellata e mezzo di droga

L’imbarcazione è stata bloccata al termine di un inseguimento, scattato su segnalazione delle autorità albanesi. Una volta bloccato il natante, lungo 10 metri con due motori fuoribordo da 350 cavalli ciascuno, a bordo sono stati trovati 78 involucri di varie dimensioni, che contenevano complessivamente oltre una tonnellata e mezzo di marijuana. Sul gommone è stata trovata anche una pistola con 5 proiettili. Per i tre scafisti, di 26, 34 e 42 anni, tutti di nazionalità albanese, è scattato l’arresto. Secondo gli investigatori, la droga sequestrata avrebbe fruttato all’organizzazione criminale, al dettaglio, oltre 15 milioni di euro.