E la Lega propone di tornare al Mattarellum: “Scelta veloce ed efficace”

«Tomare al Mattarellum Scelta veloce ed efficace» Abbiamo appena depositato la mozione per tornare al Mattarellum. Avete la notizia», annuncia Massimiliano Fedriga, dopo essersi accertato tramite i suoi uffici che la proposta di Giancarlo Giorgetti è stata formalizzata. Il capogruppo alla Camera della Lega conferma le iniziative di piazza, si legge su “Avvenire“.

Lega presenta mozione per il ritorno al Mattarellum

Gentiloni meglio del predecessore? Non farei graduatorie, è un Renzi bis. Gentiloni ha detto che accerterà le sfide urgenti, ma è solo un governo che sfida il Paese. Perciò saremo in piazza, in giro, a chiedere il voto al più presto. Resta persino la Boschi, dopo aver detto che, se sconfitta, sarebbe tornata a casa. Viene da chiedersi perché Renzi ha voluto giocare questa partita. Gli interessa la gestione del potere più del Paese, la tornata di nomine in primavera. Ma il Sud, i poveri sono temi anche vostri. Su questo abbiamo già detto la nostra. Continueremo a farlo. Che torni la parola Mezzogiorno è una iattura per la Lega? No, anzi, è importante. Ma la nostra ricetta è diversa, si basa sulle autonomie e sulle tipicità del territorio, mentre quella del governo punta su centralismo e assistenzialismo, Come voleva fare con la riforma riportando la gestione dei fondi tutta al centro, mettendo i territori sotto ricatto. Sulla legge elettorale come intendete giocarvela? Il Pd può bloccare tutto per rinviare il voto. Allora noi siamo stati chiari: serve una legge elettorale più veloce possibile per andare presto al voto. E abbiamo proposto la soluzione.

Il ritorno al Mattarellum proposto dalla Lega

Si, è una legge immediatamente applicabile, che ha dimostrato di poter funzionare, che garantisce il diritto di scelta dei cittadini e valorizza i territori. Potrà funzionare? È la soluzione più rapida e di buon senso. Anche perché non è detto che la sentenza della Consulta sia davvero subito applicabile. C’è chi dice però che «Già formalizzata da Giorgetti la mozione per reintrodurlo. Ora servono le primarie di coalizione, accordi di palazzo non sarebbero capiti dalla gente» anche Forza Italia non abbia tanta fretta di andare al voto. Noi crediamo alle parole che Silvio Berlusconi ha detto, inpubblico e in privato, non ai retroscena. Ma c’è un problema di guida dellacoalizione che frena Forza Italia . Si supera con le primarie, la gente non capirebbe accordi in qualche palazzo romano. Andremmo a perdere sicuramente.