Il 2017 inizia con le stangate: 986 euro a famiglia per gli aumenti delle tariffe

Mettere mano ai portafogli. Stangate in arrivo. Nel corso del 2017 gli italiani dovranno prevedere esborsi a pari a circa 986 euro a famiglia. A incidere sono gli aumenti dei prezzi e delle tariffe. Lo afferma il Codacons. L’anno prossimo si assisterà alla ripresa dei prezzi al dettaglio, rimasti sostanzialmente fermi nel corso dell’intero 2016.

Alimentari e trasporti, ecco gli aumenti

La crescita dei listini determinerà, esclusi gli alimentari, una maggiore spesa pari a 302 euro a famiglia. Per gli alimentari occorrerà mettere in conto 193 euro in più. Gli aumenti si ripercuoteranno anche nel settore della ristorazione (+28 euro). Per i trasporti (aerei, treni, taxi, mezzi pubblici, traghetti, ecc.) un nucleo familiare tipo – sottolineano i consumatori – dovrà affrontare una maggiore spesa pari a 64 euro. Viaggiare sulle autostrade comporterà un aggravio medio di 35 euro.

Luce, gas e benzina: forti rincari

I gestori autostradali hanno già presentato al Ministero dei trasporti le richieste di aumento delle tariffe per il 2017. Per i servizi bancari spenderemo 16 euro in più rispetto allo scorso anno (oltre ai 7 euro aggiuntivi per i servizi postali). Torneranno a crescere anche le tariffe Rc auto, e assicurare una automobile costerà mediamente 10 euro in più. Il Codacons prevede rincari anche nel settore energetico. Il 2016 si chiude infatti con una raffica di rialzi del petrolio, che dovrebbero proseguire anche nel corso del 2017. Questo determinerà effetti sulle bollette (luce e gas +29 euro) e sui rifornimenti di carburante (+175 euro). Costerà meno il canone Rai, che scende da 100 euro a 90 euro, mentre per scuole, mense, libri ed istruzione in generale la spesa media di un nucleo familiare salirà di 45 euro. Leggeri incrementi sono previsti anche per le spese sanitarie con 37 euro in più.