Germania sotto choc. Immigrato aggredisce senza motivo una ragazza (VIDEO) 

È un immigrato  bulgaro, già fuggito all’estero, l’uomo che ha dato un calcio a una giovane tedesca facendola precipitare giù dalle scale di una stazione di metropolitana di Berlino. Il video della violenza tiene banco in Germania su siti e tv dalla settimana scorsa. La giovane, di 26 anni, era stata colpita dal calcio alla schiena, cadendo di faccia lungo mezza rampa di scale e rompendosi un braccio già a fine ottobre.

Germania sconvolta dalla violenza dell’aggressione

L’aggressore, come anche tre giovani che erano con lui, aveva appena degnato la vittima di un sguardo prima di allontanarsi. L’uomo aveva sferrato il calcio mentre fumava tenendo una bottiglia di birra in mano. Le immagini erano state riprese da una telecamera di sorveglianza del distretto popolare di Neukoelln il 27 ottobre e pubblicate per la prima volta giovedi’ scorso dal sito del quotidiano popolare Bild. Il video ha innescato commenti sulla violenza insensata delle metropoli ma anche interrogativi sul perché la polizia abbia atteso fino a venerdì per diffonderlo chiedendo l’aiuto della popolazione al fine di individuare l’aggressore, di cui si vede il volto quasi chiaramente.

In Germania un imprenditore mette una taglia sul fuggitivo

Lunedì pomeriggio la procura aveva annunciato il fermo di uno dei tre che erano con l’uomo che ha dato il calcio nella stazione metro “Hermannstrasse”. Media avevano riferito di imprenditori dichiaratisi disposti a offrire denaro a chi fornisse indicazioni utili a individuare l’aggressore. C’è stato anche il titolare di un istituto di vigilanza privata berlinese, Michael Mike Kuhr, che ha fatto scalpore evocando anche una giustizia privata: su Facebook ha messo una taglia di 2.000 euro per aver “nome e indirizzo” dell’autore del gesto, riferisce il sito del settimanale Stern.