Due sedicenni sparite a Ostia. Ricerche in tutta Italia, segnalate in Abruzzo

Si indaga sulla scomparsa di due ragazze 16enni che si sono allontanate da casa la mattina del 26 dicembre senza dare più notizie. Le ricerche sono scattate in seguito alla denuncia presentata dai rispettivi genitori il giorno seguente ai carabinieri di Ostia. È forte l’apprensione dei familiari di Jasmine e Siria che hanno pubblicato un appello su Facebook invitando chi avesse notizie a contattarli. E la notizia è stata riportata da alcuni quotidiani. Le sedicenni si sono allontanate da casa intorno alle ore 18 del 26 e avevano i cellulari, risultati poi spenti.

Sparite da Ostia il giorno di Santo Stefano

Sarebbero state avvistate da alcune persone mercoledì sulla costa adriatica in zona Tortoreto Lido, in Abruzzo, le due sedicenni scomparse il giorno di Santo Stefano da Ostia, sul litorale romano. Le ricerche sono scattate dopo la denuncia presentata dai genitori delle due amiche ai carabinieri di Ostia. Secondo quanto si è appreso, non è la prima volta che una delle due ragazzine si allontana da casa. I carabinieri indagano al momento per allontanamento volontario. Jasmine e Siria avevano con loro i cellulari risultati spenti e pochi soldi. La Procura di Roma ha avviato una indagine, al momento senza indagati o ipotesi di reato. Il procedimento, coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia, punta a chiarire se Jasmine e Siria si siano allontanate dalle proprie abitazioni volontariamente o meno. Gli inquirenti stanno analizzando i tabulati dei cellulari per cercare di localizzare le due ragazze di cui non si hanno più notizie dalle ore 18 del 26 dicembre. Le ricerche sono scattate in seguito alla denuncia presentata dai rispettivi genitori il giorno seguente ai carabinieri di Ostia.