Dopo il viaggio in India la Moretti si dimette da capogruppo in Veneto

Era in india per partecipare a un matrimonio mentre l’assemblea regionale del Veneto stava discutendo la legge di stabilità. Lei, Alessandra Moretti, è stata travolta dalle critiche e così oggi ha scritto una nota su Fb in cui annuncia le sue dimissioni da capogruppo del Pd in Regione.

Moretti: non voglio esporre il Pd a strumentalizzazioni 

“Ho scritto ai consiglieri regionali del PD per convocarli lunedì mattina. Durante quell’incontro intendo rimettere il mio mandato da capogruppo in Regione. Ritengo opportuno in questa fase non esporre i colleghi a strumentalizzazioni di sorta e, pur avendomi loro rinnovato la fiducia, credo sia doveroso tutelare la coesione della squadra in Regione e nel contempo dare un segnale ai cittadini”.

Il gruppo Pd prende atto delle dimissioni

Il gruppo consiliare veneto del Pd ha preso atto della decisione.  Il gruppo ha comunque ribadito in una nota “che Alessandra non ha compiuto nessuna irregolarità e scorrettezza istituzionale; le sue dimissioni sono una scelta politica per bloccare qualsiasi strumentalizzazione nei confronti del gruppo del Pd”. “Il gruppo consiliare Pd – è detto nella nota – ringrazia Alessandra per il lavoro svolto in questi 18 mesi e per il ruolo fondamentale di raccordo con l’azione di governo, più importante, oggi, di fronte a un governo che non vede alcun veneto coinvolto nella compagine ministeriale. Ruolo di raccordo con il governo che Alessandra Moretti continuerà a svolgere a nome della coalizione anche nel prossimo futuro”. “Fino al termine della sessione di bilancio, il gruppo – conclude la nota – sarà coordinato dal Vicepresidente della commissione bilancio e relatore di minoranza Stefano Fracasso e dal Vice capogruppo del Pd Piero Ruzzante”.