Delfini Capitolini, 150 “tursiopi” nelle acque del litorale romano

Delfini Capitolini. Delfini di Roma. La cittadinaza onoraria è improbabile, ma il dato è significativo: 145 esemplari di delfini “tursiope” sono stati censiti nelle acque del litorale romano, tra Torvajanica, Ostia e Fiumicino; percorsi oltre 2200 km in 44 uscite in mare da gennaio a novembre 2016; effettuati 14 mila scatti fotografici in 18 avvistamenti di gruppi di delfini con piccoli, animali osservati a poche miglia dalla costa del litorale romano, anche in corrispondenza dell’oasi protetta delle Secche di Tor Paterno. Sono questi i risultati della campagna 2016 del progetto “Delfini Capitolini” presentati ad Ostia da Oceanomare Delphis Onlus (ODO), l’organizzazione non profit per lo studio e il monitoraggio dei cetacei in Mediterraneo, in occasione dell’evento “A Vela con i Delfini Capitolini”. I ricercatori impegnati nel progetto “Delfini Capitolini” hanno registrato 18 avvistamenti della specie di delfino costiero nota come tursiope, identificando 59 nuovi individui, portando così a 145 il numero di delfini censiti sul litorale romano. Di questi, 42 sono stati “ricatturati” fotograficamente almeno tre volte dal 2008, e 13 ben 6-9 volte, consentendo ai ricercatori di stabilire che alcuni esemplari mostrano un elevato grado di ‘fedeltà’ all’area di studio. Dal 2008 a oggi sono state riconosciute e catalogate 17 femmine che nei mesi di luglio-settembre sono state osservate con neonati con pieghe fetali. Ma non solo: la nuova collaborazione tra Oceanomare e l’associazione Miceli Vela, con testimonial il navigatore solitario oceanico Matteo Miceli, permette ora a chiunque di partecipare al progetto “Delfini Capitolini” attraverso escursioni giornaliere in barca a vela, partendo dal porto di Ostia, alla ricerca dei delfini, aiutando così a promuovere l’attività di studio, ad incrementare il numero di uscite e a sostenere concretamente l’azione di monitoraggio e conservazione dei cetacei nel Mediterraneo.