«Da noi una poltrona la trovi»: azienda prende in giro Verdini e lui sta al gioco

«Caro Denis, vieni a trovarci. Da noi una poltrona la trovi di sicuro». Poltrone&Sofà ha deciso di cavalcare la formazione del nuovo governo per una pubblicità ironica sui social. Cogliendo nel segno. Il post su Facebook non solo ha avuto centinaia di condivisioni, ma ha ricevuto la risposta diretta dello stesso «Denis» chiamato in causa. Che, era facile supporre, doveva essere Denis Verdini, l’ex azzurro, ora leader di Ala, che, dopo aver sostenuto il governo Renzi, ha deciso di non appoggiare il governo Gentiloni.

La risposta di Verdini su Facebook

«Buongiorno, se il Denis che cercate sono io, vi ringrazio per l’offerta. Mandatemi modelli, colori, catalogo, tempi di consegna e soprattutto gli sconti!», è stato il commento di Verdini al post sulla pagina ufficiale di Poltrone&Sofà. Non è la prima volta che la pubblicità fa incursioni nel dibattito politico, sfruttando la leva dell’ironia. Ormai si tratta, anzi, di una vera e propria tendenza, inaugurata dalla Ceres, con slogan come «Prima si vota e poi si beve», lanciato a ridosso delle ultime elezioni, o «Una birra gratis a chi ha votato Renzi», proposto dopo l’arrivo a Palazzo Chigi dell’ex presidente del Consiglio. 

Follower divertiti

In quei casi, però, il colosso della birra danese ottenne anche in diverse critiche, legate al fatto che l’ironia finiva per coinvolgere in modo non esattamente lusinghiero un po’ tutto il popolo italiano. Stavolta, invece, sembra che tutti ne escano nel migliore dei modi. Non solo Poltrone & Sofa, ma anche lo stesso Verdini, che prestandosi al gioco ha dimostrato una certa scaltrezza anche nell’utilizzo della rete, riuscendo a volgere a proprio favore una presa in giro. «#commentimemorabili», è stato il primo post dopo l’intervento del leader di Ala, mentre un altro utente ha decretato «Denis Verdini: ha vinto lui».