Berlusconi: noi unica alternativa a Pd e M5S. Salvini: patti scritti per le alleanze

“Grandi appuntamenti ci aspettano in Sicilia ed in Italia, a cominciare dalle amministrative di Palermo e Trapani, prossimamente le regionali, e spero al più presto, dopo l’approvazione di una legge elettorale condivisa, le elezioni politiche nazionali. Sono sfide che abbiamo la possibilità, anzi il dovere di vincere, individuando candidati di altissimo livello e portando, dopo il fallimento del PD e di fronte all’inconsistenza politica e amministrativa dei Cinque Stelle, l’unico serio progetto per far rinascere la Sicilia e l’Italia con le nostre idee liberali e riformatrici”. E’ un passaggio del messaggio che il leader di FI Silvio Berlusconi ha inviato al coordinatore siciliano Gianfranco Miccichè in occasione dell’incontro con i dirigenti locali.

I giovani di Forza Italia

I ragazzi di Forza Italia giovani, continua Berlusconi,  “costituiscono una bella e importante realtà, in crescita, dalla quale nasceranno i dirigenti e gli eletti del futuro, anche del futuro prossimo di Forza Italia. Noi non rottamiamo nessuno, anzi abbiamo bisogno dell’esperienza e della credibilità di coloro che hanno condotto con noi grandi battaglie di libertà in questi venti anni, ma a fianco a loro dobbiamo saperci aprire e rinnovare innestando energie nuove, fresche, credibili, come i nostri giovani”. 

La legge elettorale

Berlusconi sarà inoltre presente mercoledì alla riunione congiunta dei gruppi di Forza Italia convocati dai capigruppo Brunetta e Romani. Sarà l’occasione per discutere i passi da fare sulla legge elettorale, soprattutto dopo le aperture di Matteo Salvini al Mattarellum. Il leader della Lega si è infatti detto disponibile a presentare la proposta sul ritorno al Mattarellum anche con il Pd pur di assicurare un veloce ritorno alle urne degli italiani. 

Salvini ottimista su alleanza con Forza Italia

E l’alleanza con Forza Italia? Salvini si dice ottimista: “Se ci sono patti chiari, scritti e sottoscritti si può fare un’alleanza con Forza Italia”. Secondo Salvini, per ricostruire il centrodestra in vista delle elezioni politiche occorre “firmare prima un programma della federazione”, perché “alle primarie ci vai se hai un programma comune”. Programma che, aggiunge il segretario del Carroccio, deve basarsi su “cinque punti: aliquota fiscale unica, superamento della riforma Fornero sulle pensioni, blocco delle partenze ed espulsione degli immigrati irregolari, sovranità monetaria e ridiscussione di tutti i trattati Ue”.