Referendum, si diffonde l’allarme su Facebook: “Matite cancellabili”

Comincia a circolare con sempre più insistenza su Facebook l’allarme sulle matite non indelebili che verrebbero usate nei seggi per il voto al referendum costituzionale. Dopo alcune denunce di comuni cittadini, arriva anche quella del cantautore toscano Piero Pelù che su Fb scrive: “La matita che ho usato per votare era cancellabile. Dopo aver provato su un foglio e averlo constatato ho denunciato la cosa al presidente del mio seggio. Fatelo pure voi è un vostro diritto! #DavideConGolia #Eutòpia”. Pelù ha pubblicato anche copia della denuncia presentata al seggio. Il suo post, in un’ora, ha già 25mila ‘reazioni’, 32mila condivisioni e 2,9mila commenti. Alcuni spiegano che è normale si cancelli sulla carta comune, mentre sulla scheda resta comunque evidente l’intenzione di voto.