Strage di cristiani al Cairo nel giorno in cui ricorre la nascita di Maometto

Nel giorno in cui ricorre il ‘Moulid el Nabi’,anniversario della nascita di Maometto, un’esplosione nella cattedrale copta del Cairo ha compiuto una strage: 25 morti e 35 feriti che, per altre fonti, sono invece oltre 50. Tra le vittime soprattutto donne e bambini, perché l’esplosione è avvenuta nella parte della cappella riservata ai banchi occupati da donne mentre si stava celebrando una messa.

Testimoni hanno visto una donna deporre una borsa

Voci raccolte sul posto riferiscono che sarebbe stata vista una donna deporre una borsa vicino ad uno dei banchi e poi allontanarsi. Subito dopo sarebbe avvenuta l’esplosione, ma sulla circostanza le fonti ufficiali non confermano né smentiscono.

Per l’attentato sono stati utilizzati, secondo rilievi degli artificieri, ben 12 chili di tritolo depositati nella cappella di San Pietro e Boutrosseya, che è nel recinto della cattedrale copta di San Marco. Nessun danno, invece, secondo fonti ecclesiastiche, al tempio principale.

Il Papa prega per le vittime

Papa Francesco all’Angelus ha pregato per le vittime dell’attentato e ha espresso la sua vicinanza a “Papa Tawadros II”, il capo della chiesa ortodossa copta “e alla sua comunità.