Neonata abbandonata in strada a Brescia: si indaga tra i senzatetto della zona

Una neonata è stata ritrovata avvolta in un fagotto questa mattina all’esterno dell’ex Seminario di via Bollani a Brescia. È stata trasportata al Pronto soccorso Pediatrico degli Spedali Civili e le sue condizioni sono buone. I carabinieri stanno ricostruendo la vicenda. È stato  un passante a trovare la neonata. Secondo le prime ricostruzioni la bambina, di carnagione chiara, sarebbe nata da più di 24 ore e al momento del ritrovamento era pulita e avvolta in una coperta. Chi l’ha abbandonata ha scelto un luogo, proprio davanti all’ingresso dell’ex seminario in via Bollani in città, ben visibile come se la volontà fosse quella di farla ritrovare il prima possibile. Nella stessa zona è presente la struttura di emergenza freddo che accoglie i senza tetto. Le indagini dei carabinieri si concentrano anche sugli ospiti della stessa struttura.

Un’altra neonata era stata abbandonata a Villa Literno

Qualche giorno fa un episodio simile era accaduto a Villa Literno, nel Casertano. La piccolina – di carnagione chiara – era stata notata da un 50enne, titolare di un negozio di frutta e verdura, che aveva immediatamente informato i carabinieri. I militari avevano prelevato la neonata portandola d’urgenza nella Clinica Pineta Grande di Castel Volturno: aveva il cordone ombelicale legato con laccio di scarpe. Ora sta bene, è stata battezzata Maria Sole per decisione dei medici: Maria per motivi religiosi e Sole per la giornata di sole in cui è stata ritrovata. 

La caccia alla puerpera

Anche in quel caso immediatamente era partita la caccia alla madre della piccolina: i carabinieri avevano setacciato l’intera area al fine di verificare la presenza, nella zona, di sistemi di video sorveglianza per cercare di individuare chi ha abbandonato la neonata. Al momento non è stata individuata la madre.