Finto medico abusa di una donna: sotto accusa un pensionato di 78 anni

Ha approfittato dello stato di prostrazione di una donna di 33 anni lasciata dal fidanzato. E ha agito. Un pensionato di 78 anni di Porto Sant’Elpidio (Fermo) si è finto medico e massaggiatore. Ha sottoposto la “paziente”, conosciuta per caso, a una serie di palpeggiamenti. E anche di lavande intime spacciate per terapie.

La vittima ha pagato anche le prestazioni “sanitarie”

Il finto medico è riuscito anche a farsi pagare dalla vittima per le prestazioni “sanitarie”. Il bottino intascato è di circa duemila euro. Solo dopo alcune settimane la donna si è resa conto di essere stata raggirata e abusata sessualmente. E si è rivolta ai carabinieri denunciando l’anziano. Ma nonostante il divieto del magistrato di avvicinarsi alla vittima, il 78enne ha continuato a molestarla e pedinarla per strada. I carabinieri hanno filmato tutto e il pm ha chiesto e ottenuto dal Gip l’arresto del falso medico. Ora è accusato di violenza sessuale, atti persecutori continuati e truffa.

Ed è emersa anche un’altra vicenda

Nelle stesse ore è emersa un’altra vicenda di abusi. Un sessantenne residente in valle Seriana, in provincia di Bergamo, è stato arrestato dai carabinieri di Clusone. E’ accusato di abusi su tre bimbe, due sorelline e una loro amica, figlie di due famiglie di vicini di casa. I genitori affidavano proprio a lui le loro figlie quando non erano in casa. All’epoca le bambine avevano 6, 7 e 8 anni. Gli episodi di violenza sono emersi dai temi che le due bimbe più grandi, che frequentano la stessa scuola in due classi diverse, hanno scritto durante le ore di educazione affettiva nel marzo scorso.