Luci natalizie pericolose, giocattoli a rischio: già sequestrati 150mila prodotti

Si avvicina il Natale, partono i controlli e i sequestri. I numeri sono subito alti. Sono stati infatti quasi 150mila i prodotti sequestrati dai finanzieri nel Cosentino. C’erano addobbi, luci natalizie, giocattoli ed articoli per la casa. Tutti privi di etichetta, senza avvertenze sulla pericolosità di alcuni materiali. Mancava anche l’indicazione della provenienza. I controlli sono stati effettuati in grossi negozi della zona costiera, gestiti da persone di origine cinese.

Luci natalizie “pericolose”

Tra i prodotti sequestrati ci sono anche numerose luci natalizie dotate di interruttori non a norma. Quelli che spesso, durante il periodo delle festività, sono la fonte di incendi domestici. La scarsa qualità dei materiali impiegati, secondo gli investigatori, avrebbe potuto creare effetti nocivi per i potenziali acquirenti. Infatti, i “clienti” sarebbero stati ignari del pericolo.

A Bolzano invece grande successo del mercatino tradizionale

Una buona notizia arriva invece da Bolzano dove c’è stato grande afflusso al mercatino di Natale. Sin dalla prima domenica di apertura, migliaia di visitatori. Ad aiutare l’afflussoanche il clima insolitamente mite. Hanno successo anche gli altri mercatini della regione, a partire da quello di Trento, seguito da quello di Merano e di moltissime altre località turistiche di montagna. In tutt’Italia, d’altronde. ha preso il via lo shopping natalizio degli italiani che destineranno un budget complessivo per regali di 232 euro a famiglia. Secondo la Coldiretti c’è un aumento del 6% sul 2015.