Violenza sessuale su bimbo di 6 anni, arrestati la madre e il compagno

Non c’è fine all’orrore: ancora una volta si è costretti a dare conto di una notizia terribile, che ha per vittima un bambino di appena sei anni e per carnefici sua madre e il compagno della donna, di 25 e 30 anni, originari dell’est europeo. I due sono stati arrestati dalla squadra mobile di Terni. Le accuse lasciano senza parole: sevizie a sfondo sessuale, vessazioni fisiche e violenze psicologiche alla base dell’eseguita ordinanza di custodia cautelare in carcere. Un orrore senza fine si diceva: ed è proprio così. Da quanto teapelato dalle indagini, infatti, sembra addirittura che gli investigatori non escludano che i due orchi volessero anche avviare il bambino alla prostituzione minorile.

Violenza sessuale su bimbo di 6 anni, arrestati madre e compagno

Violenza sessuale e maltrattamenti le gravi accuse contestate ai due orchi, per l’uomo aggravate peraltro dall’aggiunta a suo carico dell’incriminazione per percosse e vessazioni, nell’ambito di un’indagine condotta dalla squadra mobile di Terni. Una quadro di villenza e aberrazione, quello ricostruito dagli investigatori, che in base a quanto scoperto hanno verificato che il bambino, giunto a settembre in Italia, non frequentava la scuola e veniva di fatto segregato in un appartamento della periferia della città, dove la madre si prostituiva. Dall’indagine è tra l’altro emerso che la coppia avrebbe costretto il piccolo ad assistere anche ai rapporti tra la donna e i suoi clienti. Non solo: il bambino sarebbe stato sistematicamente la vittima di una serie di abusi psicologici e fisici, dalle botte alle mortificazioni attraverso nomignoli femminili che gli erano stati via via attribuiti dai due stranieri – secondo gli agenti – tutto allo scopo di annullare la sua personalità. Non avendo altri parenti in Italia, il piccolo è stato al momento collocato in una struttura per minori dove sicuramente il piccolo troverà un minimo di pace dopo l’inferno quotidiano vissuto: non a caso la polizia ha sottolineato che l’arresto della madre e del suo compagno ha consentito di mettere fine alla «spirale di violenza e vessazioni fisiche e psicologiche» che ha drammaticamente avvolto una vittima innocente di appena 6 anni…