Toti: «Alfano di nuovo con il centrodestra? Vediamo se si ravvede»

Un Giovanni Toti, governatore della Liguria, tra il divertito e il provocatorio, incalza dai microfoni di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, chi gli chiede lumi sulla coalizione di centrodestra e sull’eventualità di “ricongiungimenti” con ex alleati, in vista di futuri accordi elettorali. Il primo nome è naturamente il ministro dell’Interno, Angelino Alfano:  «Alfano nella coalizione del centrodestra? Bisogna vedere come va il ravvedimento operoso…».

Alfano con il centrodestra ? «Se si pente, sì…»

Poi si spiega Giovanni Toti: «Il ravvedimento operoso avviene quando, per esempio, non si paga qualcosa col fisco, per una dimenticanza o per un errore. Prima che qualcuno lo scopra, il ravvedimento operoso ti consente di pagare lo stesso, in ritardo, facendo capire che l’errore lo hai fatto senza intenzionalità», afferma sornione Giovanni Toti. Il conduttore insiste in un siparietto dai contorni semiseri: “Quindi Alfano dovrebbe chiedere scusa e potrebbe tornare con voi”?, è la domanda.  Risposta di Toti: «Onestamente non so se Alfano si ritiene ancora compatibile con noi dopo l’esperienza al governo». Ok, insiste il conduttore, “ma lei lo vorrebbe”? «Io non ho problemi, lo vorrei. Alla Regione Liguria governo con una maggioranza dove c’è anche Ncd».