Isis, sei fermi a Marsiglia e Strasburgo: obiettivo il mercato di Natale

Nuovo allarme Isis in Francia. Quattro persone sono state arrestate a Strasburgo e due a Marsiglia nell’ambito di un’operazione anti-Isis. Secondo Europe 1, i quattro «stavano preparando un’azione imminente»: nel mirino il commissariato della città alsaziana ma anche il celebre mercato di Natale che inizia venerdì e attira ogni anno quasi due milioni di persone.

 Isis,  i fermati erano tornati dalla Siria

Secondo Le Parisien i quattro fermati a Strasburgo e uno dei due fermati a Marsiglia si conoscevano perché erano tornati dalla Siria e avevano dei legami con i terroristi del Bataclan. Venivano seguiti dalle forze dell’ordine da alcune settimane e negli ultimi giorni si erano mostrati molto “nervosi” mentre aspettavano “una fornitura di armi”. Gli arresti di Strasburgo sono scattati nei quartieri di Nehof e Meinau, gli stessi in cui venne smantellata una cellula affiliata all’Isis.

Isis, arrestato il giovane legato a Kassim

Nei giorni scorsi è stato trasformato in arresto il fermo del diciassettenne in collegamento con Rachid Kassim, il jihadista francese noto per aver “telecomandato” dalla zona fra Iraq e Siria numerosi terroristi legati all’Isis in Francia. Il giovane vicino all’Isis è stato messo sotto inchiesta dai giudici dell’antiterrorismo. Nato in Belgio, era residente a Rennes, in Bretagna (nord della Francia), con la famiglia. È sospettato di associazione per delinquere a scopo terroristico.