Tensione a Pavia, l’«incappucciato» aggredisce un’altra donna e scappa

L’incappucciato ha colpito ancora. Una donna di 47 anni è stata aggredita e molestata da un uomo, con il volto coperto, mentre di mattina, verso le 5, stava andando al lavoro in una strada del centro di Pavia. A dare la notizia è stato il quotidiano La Provincia pavese.

L’aggressione da parte dell’incappucciato nella strada deserta

La donna, che svolge lavori di pulizia in uno stabile del centro storico nella zona di Corso Carlo Alberto vicino all’Università, è stata aggredita alle spalle dal maniaco «incappucciato», che l’ha scaraventata a terra e molestata. La quarantasettenne ha cercato di reagire, urlando per richiamare l’attenzione dei residenti. L’aggressore a quel punto è fuggito a piedi. La donna è stata trasportata in ambulanza al pronto soccorso del San Matteo: i medici le hanno riscontrato qualche lieve contusione, oltre ad un forte stato di choc. Su questo episodio ha iniziato a indagare la squadra mobile della Questura, anche per capire se ci siano dei collegamenti con fatti analoghi avvenuti nei giorni scorsi nella zona del Ticinello (non lontano dal centro) dove due altre donne erano state aggredite da un uomo con il volto coperto. A quell’ora del mattino – si legge su La Provincia pavese – la strada è deserta: nessuno poteva vedere l’incappucciato. Che ha notato la donna sola e ha pensato che poteva essere la vittima ideale per sfogare i suoi istinti sessuali. Si è avvicinato lentamente e l’ha afferrata alle spalle. L’ha strattonata con violenza ed è riuscito a gettarla a terra. Poi le è saltato addosso: l’ha palpeggiata da tutte le parti.