Treviso, tassa della spazzatura pagata a chi ricicla più bottiglie di plastica

Ogni mese, il cittadino che infilerà più bottiglie di plastica nel cassonetto della differenziata, si vedrà pagata la tassa della spazzatura annuale dal consorzio che ricicla le bottiglie. Chi non vincerà, si vedrà comunque pagare dai riciclatori un centesimo per ogni bottiglia inserita. Il singolare incentivo alla raccolta differenziata sarà avviato a in tre comuni veneti della provincia di Treviso, Conegliano Veneto, Vittorio Veneto e Oderzo. Il progetto, battezzato “Equaazione–Tu ricicli, io ti pago“, è stato realizzato dai riciclatori Savno, Consorzio Servizi di Igiene territorio Tv1 e Ascotrade, con la collaborazione dei tre Comuni. Equaazione punta a premiare i cittadini virtuosi che conferiscono i loro rifiuti (bottiglie di plastica Pet) nei riciclatori incentivanti, dispositivi automatizzati per la raccolta e la compattazione di bottiglie di plastica.

Tassa spazzatura, incentivi per i cittadini

Questi macchinari consentono di rilasciare ai cittadini, in cambio di ogni bottiglia Pet conferita, un bonus in euro, da utilizzare in negozi o attività convenzionate, o soldi veri, reali e spendibili tramite 2Pay, app su smartphone. Ma la principale novità dell’iniziativa Equaazione sta nel fatto che, per la prima volta in Italia, i cittadini più virtuosi potranno risparmiare concretamente sulle tasse della spazzatura: Savno riconoscerà un centesimo per ogni bottiglia inserita e da gennaio 2017 ogni mese il cittadino che più riciclerà nei 3 comuni partecipanti al progetto potrà considerare pagata la sua Tari annuale. Ascotrade, sempre da gennaio 2017, scalerà invece ai propri clienti i centesimi accumulati con il riciclo direttamente dalla bolletta della luce. Il primo eco-compattatore del progetto Equaazione, ideato da EverGreen Recycle, è stato inaugurato a Conegliano, in Via Cristoforo Colombo 84.