Stalking, incubo per 3 milioni e mezzo di donne: ma a 8 su 10 non chiedono aiuto

Il 78% delle donne che hanno subito stalking, quasi 8 su 10, non si è rivolta ad alcuna istituzione e non ha cercato aiuto presso servizi specializzati. Lo rende noto l’Istat nel suo Rapporto sullo stalking. Solo il 15% si è rivolta alle forze dell’ordine, il 4,5% a un avvocato, mentre l’1,5% ha cercato aiuto presso un servizio o un centro antiviolenza o anti stalking. Tra le donne che hanno chiesto aiuto, solo il 48,3% ha poi denunciato o sporto querela, il 9,2% ha fatto un esposto, il 5,3% ha chiesto l’ammonimento e il 3,3% si è costituita parte civile, a fronte di un 40,4% che non ha fatto nulla. Tra le vittime che non si sono rivolte a istituzioni o a servizi specializzati, una su due afferma di non averlo fatto perché ha gestito la situazione da sola.

Stalking, Carfagna: “Dopo 2 anni e mezzo di silenzio qualcosa si muove”

Sono 3 milioni e 466mila in Italia le donne che hanno subito stalking da parte di qualcuno nell’arco della propria vita, il 16,1% del totale delle donne tra i 16 e i 70 anniprosegue l’Istat. Di queste, 2 milioni e 151mila sono le vittime di comportamenti persecutori da parte dell’ex partner. Nel corso dei 12 mesi analizzati dall’Istat (nel 2014), le vittime da parte di ex partner sono state 147mila, 478mila quelle che lo hanno subito da altre persone. “Il Governo deve fare la sua parte. Dopo due anni e mezzo di inerzia e di silenzio in cui la battaglia in favore delle donne vittime di violenza è stata marginale solo adesso qualcosa si sta muovendo e ci auguriamo che davvero si volti pagina”. È il commento della parlmentare di Forza Italia Mara Carfagna, già ministro per le Pari opportunità e redattrice della legge sullo stalking, nel corso della seduta del Consiglio comunale di Napoli sulle misure di contrasto alla violenza sulle donne. Secondo i dati riferiti, in Italia 7 milioni di donne sono vittime di violenza fisica o sessuale, nel 2015 sono state 138 le donne vittime di femminicidio e le prime statistiche del 2016 vanno nella stessa direzione. Carfagna ha sottolineato che dal 2009, anno di entrata in vigore della legge sullo stalking, sono 10 mila le donne che ogni anno denunciano violenze. “Oggi non ci interessa la celebrazione fine a sé stessa – ha affermato la deputata di FI – ma ci interessa sapere se il complesso ingranaggio a tutela della protezione delle vittime funzioni, perché i numeri ci parlano di una carneficina, di un genocidio, di un massacro che fa più vittime della mafia ed è per questo – ha aggiunto – che è necessario che sul tema della violenza sulle donne i riflettori siano accesi sempre».