Sisma, Basilica di Norcia: l’affresco della Madonna sarà messo in salvo

L’affresco raffigurante la Madonna col Bambino (di pittore tardogotico, era stato restaurato nel 1975), rimasto miracolosamente intatto nella nicchia che si appoggiava sul lato destro della Basilica di San Benedetto a Norcia, crollata dopo la grande scossa del 30 ottobre scorso, sarà presto rimosso e messo in completa sicurezza: lo rende noto Marica Mercalli, soprintendente alle Belle arti dell’Umbria, che in questi giorni sta partecipando al recupero delle opere custodite nelle chiese e nei monumenti della Valnerina pesantemente colpita dal sisma.

Il recupero della Basilica

Nella mattinata di ieri, intanto, si è proceduto anche al recupero di un rosone circolare in vetro, risalente al diciannovesimo secolo, in cui è ritratta la Madonna con San Giuseppe. L’opera, leggermente rovinata, è stata prelevata dall’abside della Basilica dai vigili del fuoco, dai carabinieri e dai tecnici della Soprintendenza e quindi trasferita in un luogo sicuro. Dal giorno della grande scossa – ricorda Mercalli – sono state recuperate dalla Basilica di San Benedetto due pale d’altare, cinque candelabri del Cinquecento, un angioletto in marmo che si trovava nella facciata esterna e dei frammenti marmorei di un simbolo dell’evangelista Matteo precisamente una testa di bue. Le altre opere che arricchivano la Basilica sono state sepolte dalle macerie e, per tentare di preservarle dagli agenti atmosferici, i vigili del fuoco hanno provveduto a coprirle con dei grandi teli neri.