Scontri di Firenze, Brunetta: «Renzi si blinda». Ed è bufera. L’ipocrisia del Pd

“Governo vieta manifestazione No @matteorenzi e si blinda. Condanniamo violenza, ma condanniamo anche chi limita libertà espressione”. Lo scrive su Twitter Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia. Subito dopo si scatena l’ipocrisia e il doppiopesismo dei parlamentari del Pd“Brunetta pur di attaccare il Governo sta con chi ha devastato Firenze. I suoi colleghi di Forza Italia condividono?”. Lo scrive Ernesto Carbone, deputato dem commentando le dichiarazioni del capogruppo di FI. Rincara la dose il senatore  Andrea Marcucci. “Arriva a giustificare manifestanti violenti, pur di fare il suo tweet orario contro Matteo Renzi. Incredibile Brunetta”. Gli uomini del Pd si improvvisano dunque “uomini d’ordine”. Ma chi ha mai sentito la loro voce indignata quando il bersaglio della violenza dell’estrema sinistra è il centrodestra? Perché tacciono o fanno finta di non vedere ogni volta che, ad esempio, un comizio di  Matteo Salvini è regolarmente aggredito da centri sociali e antagonisti vari? E si tratta, sia detto per inciso, di fattacci che avvengono spessissimo. È la solita regola dei due pesi e delle due misure, una vera specialità per i dirigenti del centrosinistra nostrano.